Van BerkelDa un articolo d'epoca:

“...la fotografia che vedete è l'immagine di W. A. Van Berkel, il creatore della macchina affettatrice, accanto al primo modello da lui stesso costruito. W. A. Van Berkel fondò esattamente il 12 ottobre 1898, la sua prima fabbrica a Rotterdam. Van Berkel era un giovane molto intraprendente ed acuto. Si era dato al commercio fin dalla giovinezza, ma la sua passione era sempre rimasta una sola: la meccanica. Un giorno ebbe l'idea di costruire una macchina che facilitasse il compito dei salumieri tagliando i salumi a fette sottili. 

Van Berkel news

Ci vollero mesi di esperimenti, spesso il tentativo fu sul punto di fallire, ma alla fine la sua pazienza venne premiata: era nata la prima affettatrice. Van Berkel non possedeva però i mezzi necessari per passare alla produzione della sua macchina.

Scopri dunque una certa tipografia che si trovava in condizioni fallimentari. Audacemente, si presentò al proprietario e propose di trasformare la tipografia in un laboratorio per la fabbricazione delle sue macchine. La sua idea venne accettata e così, nell'ottobre del 1898, nacque la società "Van Berkel".

Già nel primo anno si fabbricarono 76 macchine di modello più corrente, il modello A, tre macchine del modello B e cinque macchine del modello C. Da quel momento l'ascesa fu continua.

van berkel pCome sempre accade, dappertutto sorsero imitatori, ma nessuno nè allora nè oggi, riuscii ad eguagliare i prodotti originali. Per questo i clienti di classe, i proprietari dei negozi migliori del mondo, chiedono soltanto macchine "Berkel": perché essi sanno che i prodotti "Berkel" sono stati imitati, ma non eguagliati e che il nome "Berkel" è il più antico, il più sicuro, il più serio".